Visitare Tangeri

Quando si pensa ad un viaggio in Marocco, alla scoperta di questa affascinante Nazione, la mente va a Marrachech o ad altre località di maggior richiamo turistico, raramente si sente parlare di Tangeri, un’importante città che è sempre stata un po’ al di fuori dei grandi flussi turistici ma che ha molto da offrire ai visitatori.

Come è Tangeri

Tangeri è ritenuta una delle città più belle e particolari del Marocco ma anche delle più particolari, nei pressi dello stretto di Gibilterra, multietnica, una stupenda frammistione di culture araba ed europea, un luogo di frontiera affascinante e magico.

Tangeri è anche uno dei porti più importanti del Marocco e altrettanto importante polo industriale ma non è questo che importa ai turisti, questi troveranno un irresistibile mix di colori, profumi, lingue, usanze, belle cose da vedere e spiagge formidabili in cui rilassarsi.

Tangeri sta cominciando, finalmente, a destare l’interesse del turismo internazionale tanto che anche la nota Compagnia aerea Ryanair ha recentemente iniziato l’operatività sul suo aeroporto, grazie anche alla sua posizione che ne fa una perfetta base di partenza per la visita ad altre meraviglie del Marocco.

La visita a Tangeri

Da Tangeri potrai partire alla scoperta di altri luoghi indimenticabili come la famosa “Città azzurra” Chefchaouen o Tetouan, la “città bianca” ricca di attrazioni e importanti Musei ma torniamo alla città protagonista della nostra attenzione di oggi, Tangeri.

Per cominciare a prendere confidenza con Tangeri, fatti subito gli occhi con le sue splendide e famose spiagge bianche che contrastano con un mare di un delizioso colore turchese nel quale potrai praticare sport acquatici o dedicarti allo Snorkeling.

La baia è certamente il luogo più famoso in questo senso, per ammirare il mare Mediterraneo e l’Oceano Atlantico.

Fai iniziare la scoperta della città, dopo aver ammirato le spiagge, attraverso una passeggiata su Avenue Mohamed VI dove sul lungomare godrai di una piacevole brezza marina ma poi addentrati nelle vie del Centro Storico.

Il Centro della città

Il cuore della città è sicuramente Piazza del Piccolo Socco, in cui trovi locali famosi e in cui è nata la Beat Generation locale, un luogo in cui si riunivano notevoli personalità che amavano riunirsi per conversare, scrivere, godersi il sole marocchino.

Le vicende di quegli anni sono raccontate dall’American Legation Museum che si trova nel Palazzo di Pietra della Medina. Al suo interno anche molte Opere d’Arte risalenti al XVII secolo fino ad arrivare ai giorni d’oggi.

Tangeri è suddivisa in diversi quartieri, uno dei quali è Marshan che ospita il Palazzo del Mendoub che fu acquistato dal miliardario Malcolm Forbes e per questo, divenuto Museo, prende il nome del miliardario.

Interessante la visita al Museo di Forbes dove sono raccolte testimonianze storiche con ricostruzioni di battaglie che in passato hanno segnato i destini di questa città. del Marocco e di altre culture.

Il Grande Socco

Nella zona moderna della città si trova il Grande Socco in cui trovi anche il Suk, il grande mercato in cui trovi qualsiasi cosa, dalla verdura e la frutto squisita del Marocco fino ad oggetti di antiquariato e di artigianato locale, spezie, profumi, colori, stoffe di vario genere.

Nella stessa zona si trovano i giardini Mendoubia dove potrai ammirare uno degli alberi più antichi, un albero Benyan che è al suo posto da oltre 800 anni.

Tangeri è una città multietnica e multiculturale, come abbiamo detto e non capita molto frequentemente nei Paesi Arabi di incontrare eventi che sono caratteristici della cultura occidentale.

Nel mese di settembre a Tangeri si svolge il Tanjazz Festival, il Festival della musica Jazz che riporta la mente a Jazz Session Americane, un mondo decisamente diverso da quello tipicamente arabo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *