Inter, è sfida alla Juventus per Chiesa: Marotta lo vuole per il 2020

Ormai è scontro totale sul mercato tra Inter e Juventus. Dopo l’affaire Lukaku, in cui ha avuto la meglio la compagine interista, che è arrivata a offrire una cifra notevolmente più alta al Manchester United, avvicinandosi tantissimo rispetto agli 85 milioni di euro richiesti inizialmente, adesso la sfida tra i due club si è spostata su un altro giocatore molto importante.

Stiamo parlando di Federico Chiesa: le quote dei principali bookmakers online in riferimento al suo approdo all’Inter si sono notevolmente abbassate nel corso delle ultime ore, soprattutto dopo la notizia di un nuovo affondo realizzato da Marotta, però in vista della prossima stagione e non di quella attuale. Sul web c’è la possibilità di puntare ovviamente tramite i sistemi scommesse anche sul suo approdo alla Juventus, che rimane l’opzione più credibile, almeno per il momento.

Inter, Marotta prova il colpo Chiesa per il 2020 intavolando una trattativa per Biraghi

Marotta sta programmando anche il mercato per la prossima estate e l’obiettivo numero uno è stato individuato. Si tratta di Federico Chiesa, esterno della Fiorentina che è stato a lungo corteggiato dai bianconeri durante tutta l’estate, per poi ricevere una vera e propria porta in faccia dopo l’arrivo di Commisso alla presidenza della squadra viola.

L’Inter ha deciso di riprovarci, mettendosi di traverso tra la Fiorentina e la Juventus, con i bianconeri che stanno corteggiando il giocatore già da diversi mesi. Questa volta Marotta sta lavorando in modo da mettere le basi per un trasferimento che si dovrebbe concretizzare alla fine della prossima stagione. Insomma, Federico Chiesa rimarrebbe a Firenze ancora per questa stagione e un netto anticipo sulla somma del suo cartellino dovrebbe arrivare con l’acquisto di Biraghi.

È chiaro che l’Inter non può mettere in piedi un’altra operazione da oltre 60 milioni di euro entro la fine del calciomercato, ma soprattutto non avrebbe alcuna carta per riuscire a convincere Commisso a vendere subito il suo gioiello, dopo che l’imprenditore americano aveva già detto di no per il medesimo motivo alla Juventus. D’altra parte, presentarsi ai suoi nuovi tifosi con la cessione del pezzo più pregiato dei viola non sarebbe stato un gran bel biglietto da visita.

L’affondo della Juve non si è concretizzato anche in virtù del fatto che mancano i fondi per finanziare un’operazione del genere. Il rispetto del FPP è fondamentale per evitare blocchi del mercato e altre problematiche simili e, dopo i botti CR7 nel 2018 e De Ligt quest’anno, è chiaro come la volontà sia quella di tenere un profilo più basso, pensando a ricavare un tesoretto dalla cessione degli esuberi, da reinvestire più che altro per una punta centrale.

Biraghi subito come acconto nell’operazione Chiesa

Per questa ragione, la situazione bloccata che si è venuta a creare tra Juve e Fiorentina ha portato all’Inter a tentare il colpaccio, provando a proporre una soluzione che possa essere più a lungo termine. Un’ulteriore sfida con i bianconeri sul mercato, dopo che la prima “guerra” è finita nelle mani di Marotta, che è riuscito a portare a Milano l’obiettivo numero uno in attacco, Lukaku.

L’ex dirigente juventino sta provando a infilarsi proponendo l’acquisto di Biraghi alla Fiorentina: in realtà, la somma per questo trasferimento non sarebbe altro che un vero e proprio anticipo sull’acquisto di Chiesa, che, però, dovrebbe concretizzarsi nel corso della prossima estate. Adesso la mossa spetta alla Fiorentina, che certamente cederebbe più volentieri Chiesa all’Inter piuttosto che alla Juve.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *